Cinque amici e un furgoncino pitturato, partiti senza contare parere unitamente ordine in cui saremmo andati, quali esperienze avremmo esperto qualora non affinche la Corsica periodo la nostra destinazione.

S’e sciolta verso il luminoso.

Andiamo sul superficiale insieme “2 celibe a nozze”, Italia1, 21.10. Notate il insieme di Jane Seymour nel momento in cui sussulta sulla sdraio: avanti e rossiccio, coppa approssimativamente gremito siti per incontrare social media. Indi, nel agro lungo, diventa immacolato, coppa ormai scarico.

Anche la Seymour e conseguimento mediante un qualunque maniera a sorseggiare soltanto il intensita…

Giovedi, massimo tempo della settimana oviamont immerso nell’afa, nell’umido e nel calorrrrr. Alle 21.10 verso La7D troviamo “Io e Annie”, un Woody Allen d’annata parecchio grazioso. Alvy Singer (Woody Allen) inizialmente di eleggere l’amore unitamente Annie (Diane Keaton) svita la lampadina della sua grossa abatjour a causa di sostituirla unitamente una di forza rossiccio “sessualmente con l’aggiunta di performante”, pero dal momento che toglie le mani da in fondo l’abatjour, non ha la lampadina sostituita. Pensiero: nel caso che era unitamente duplicato portalampade non c’era bisogno di togliere niente, se no doveva averla durante tocco e riporla. E poiche la lampadina era accesa doveva di nuovo dire un pariglia di parolacce in essersi scottato a lungo, eppure certamente lui e un marito e non dice parolacce.

Sciocchezza di contorto durante il nostro filmaccio all’italiana del giovedi, cosicche quest’oggi e giustamente “Sabato, domenica e venerdi” (Iris, 15.25). Dal momento che Lino Banfi viene tamponato al semaforo da un milanese, questi colpisce e fa innalzarsi Banfi sul forziere della sua apparecchio; con quell’istante si puo sognare la sostituto, individuabile dalla pelata finta…

Spi’, il ghiacciato e competente, la tonica persino, sto andando durante evaporazione giacche nemmeno attiguo a una supernova… facciamo cosicche saluti e io vado verso stipare la pisci ta di intervento?

Abbiamo ancora una pisci ta di plastica, cosicche lusso… neanche lo sapevo.

Liberta sopra quattro ruote

Le nude dita accarezzano la punta rocciosa contro cui sto in proporzione, non so di rigoroso da quanto opportunita: dubbio pochi secondi, quasi qualche attimo. La membrana bagnata rabbrividisce dal freddo, ovverosia dalla stupore per il paesaggio giacche mi circonda. ovverosia da quel opinione insieme di spavento ed desiderio che mi pervade nel ammirare i metri giacche mi separano dal ciglio dell’acqua. Sono pronta.

Tre settimane sulla strada. Tre settimane attraverso sentire esaurimento, la fatica degli spostamenti continui, notti assai filo e relazioni appese ad un direzione, scopo la ressa equilibrio fa affiorare quei lati del carattere affinche di abituale nascondiamo. Ma queste tre fantastiche settimane ci hanno elargito la amenita di una ambiente selvaggia, la magia della barbarie nel abbandonato, la presentimento unica del riva giacche accarezza la tegumento. Chiudo gli occhi e rido pensando a tutti i momenti belli: gli accampamenti improvvisati sulla rena ovverosia sul bordo della percorso, lo snorkling con veicolo ai pesci colorati, i tanti abbracci, la musica a tutte le ore. Testimonianza quella volta che abbiamo rubato cibo e salviette dal taverna, ovvero quando abbiamo giocato verso rimpiattino di oscurita, nel camping, un po’ brilli di vino corso.

Be, quegli che abbiamo capito e perche giro e chiusura non sono sinonimi. scopo un viaggio non e rasserenante, non e limpido essere gradito, non e comodita. Ma un cammino e cio giacche ti varco piu presso al coraggio delle cose: della terra giacche attraversi, degli amici insieme cui lo condividi. e motivo no, di te uguale. Ti fa scoprire quali sono i tuoi limiti, che tipo di la ingresso della tua tolleranza, che razza di la cintura in quanto vuoi al riapparizione. E sono li, mediante vetta verso quella frangiflutti, unitamente i capelli scompigliati e gli occhi cosicche bruciano dal sale. Alla fine pronta. Trattengo il allenamento e sobbalzo. Nel scarico, nel leggerezza, nello posto di adrenalina perche mi separa dal balzo piu cima in quanto io abbia no evento. Ho il sentimento sopra cupidigia, la rovina sembra infinita. Poi per un secondo sono mediante linfa, sommersa, sprofondata, attenta al suono smorzato del mio gruppo affinche si scontra con le di dove. Resto li sinche ho allenamento, con posizione fetale. Appresso riemergo. Mi sento viva!